domenica 9 luglio 2017

Focus: Kefir

Focus: Kefir, il latte frizzante, fermentato, di origine caucasica


Buongiorno Buongiorno amici!

Spero che questo mio post domenicale vi trovi bene, rilassati, abbronzati. Magari siete come la sottoscritta, accaldati e appiccicosi in posti improbabili.

Pensate che in albergo una cliente della Florida si è stupita di quanto caldo e umido fosse qui a Venezia. Tu vieni dalla Florida! Dovresti essere un po’ più abituata al caldo stile palude.

Anyways, ain’t nobody got time for the weather!

Kefir Milk


Oggi ho pensato di parlarvi del Kefir. Bevanda che è arrivata in Italia ormai da qualche anno, ma che solo settimana scorsa io ho pensato di provare.

Al supermercato lo trovo di una sola marca, Milk. E quello ho provato. So che c’è anche di altre marche, ma credo che bene o male siano simili.


Cosa essere Kefir?


Dicesi Kefir una bevanda a base di latte fermentato, ricca di probiotici e fermenti lattici, originaria del Caucaso.

Quando si apre la bottiglie, si sente uno sfrigolio perché, udite udite, è leggermente frizzantino

Ebbene si, i microrganismi presenti nel latte sono lieviti e batteri
La fermentazione del latte ad opera di questi batteri produce anidride carbonica e un minima percentuale di alcol.

Il kefir, nato originariamente come bevanda a base di latte vaccino, caprino o di pecora, si è evoluto diventando anche a base di soia, di riso o di cocco
Non mancano nemmeno le versioni con la frutta.
 
Kefir

I batteri e i lieviti necessari per produrre il kefir, auto producono una struttura polisaccaridica, a base di zuccheri, che ha la forma di granuli. Non per altro si parla di granuli di kefir quando ci si riferisce ai microorganismi da inoculare. 
I granuli di kefir sono chiamati kefiran.
 
Kefiran

Quando i microrganismi vengono inoculati nel latte proliferano e producono il kefir. Le fermentazioni coinvolte sono principalmente quella lattica, ma non manca quella alcolica che fornisce CO2 e alcol.

Differenza tra yogurt e kefir


Ecco quindi che la differenza tra yogurt e kefir, entrambi ottenuti dalla fermentazione del latte, è da ritrovarsi nei microrganismi protagonisti.

Per lo yogurt si usano batteri lattici Lactobacillus bulgaricus e Streptococcus thermophilus.

Per il kefir si usano batteri e lieviti della specie Lactobacillus, Lactococcus e Saccharomyces.

Durante il processo di fermentazione del kefir, il ph raggiunge un punto acido tale per cui i mo dannosi per la salute vengono inattivati. Questo permette al kefir ottenuto da latte crudo di diventare salubre.


Kefir e salute


Il kefir, alimento fermentato, fa bene alla salute. Grazie ai mo probiotici che aiutano a regolare la flora intestina umana, si migliora la digestione, il sistema immunitario viene rafforzato, ha una azione antibatterica.

In oltre il kefir è ricco di vitamine, quali tiamina, vitamina B12 e vitamina K2, e di sali minerali quali calcio, magnesio, fosforo.

Kefir d'acqua


Il kefir può essere anche a base di acqua, a patto che sia zuccherata per poter alimentare i mo del kefiran. In questo caso si otterrà una bevanda sempre frizzante e leggermente alcolica, che potrà essere aromatizzata come più piace. Cannella, limone, menta, finocchio, cumino sono alcune idee.

Per la fermentazione del kefir di acqua, si parte dal kefiran per il latte. I granuli si adatteranno alla fermentazione dell’acqua diventando trasparenti, da bianchi che sono normalmente. Questo processo di adattamento richiede un paio di fermentazioni.

Il processo è irreversibile. Una volta che il kefiran si sarà adattato a fermentare l’acqua, non potrà più essere usato per il latte. Questo perché nel processo di adattamento, alcune specie di batteri e lieviti muoiono.

Voi avete mai assaggiato questo kefir? Bianco o aromatizzato alla frutta? Avete anche provato a farlo in casa??

Lasciatemi nei commenti il vostro parere su questa bevanda particolare, sono curiosa!


Buona vita!

Nessun commento:

Posta un commento