domenica 17 dicembre 2017

Cosa bere a Natale?

Una bevanda calda per tutti: dal sidro brulè al latte di cocco alticcio


Buongiorno Buongiorno!!

Conto alla rovescia…manca una settimana spaccata a Natale. Vuoi non parlare di qualcosa di strettamente Natalizio??

Siccome la tradizione è la tradizione e ognuno avrà la sua, il menù per pranzi e cene lo lasciamo da parte.

Allora di Natalizio cosa rimane oltre all’atmosfera? Beh le bevande ovviamente!

Ma non sto parlando della classica tisana, cioccolata calda o del te.

No no.

Oggi vi porto qualcosa di più sostanzioso e calorico, non per forza alcolico.


Vin Brulè


Ovviamente per molti di voi Natale è sinonimo di vin brulè
Vino rosso caldo, con zucchero e spezie quali cannella, chiodi di garofano, arancia, anice. 
Bevanda tipica del nord Italia e del nord Europa. Insomma, quei posti dove bisogna tenersi caldo. 
Anche se in realtà bere alcol per scaldarsi è come darsi la zappa sui piedi. Perché solo al momento si sente caldo, grazie all’alcol. Ma essendo un vaso dilatatore, l’alcol fa disperdere calore.
 
Vin brulè
Per chi non fosse amante del vino, vedi la sottoscritta, o volesse provare qualcosa di diverso, vi propongo il sidro brulè

Sidro Brulè


Come dice il nome, a prova di tonto, al posto del vino si usa il sidro di mele, e le spezie rimangono quelle. 
Originario dell’Inghilterra, si trova anche in Scandinavia, Francia e Germania. Da qualche tempo si trova anche nei nostri mercatini di Natale.

Essendo il sidro alcolico, volendo si può optare per il succo di mela caldo e speziato. 
Vi assicuro che del semplice succo di mela non avrà nulla da invidiare ai suoi parenti alcolici.
 
Sidro brulè
Ora non resta che sbizzarrirci con qualcosa di più corposo.

Eggnog


Direttamente dall’altra sponda dell’Atlantico, l’Eggnog è la bevanda per eccellenza delle feste natalizie.

Eggnog

A base di latte, uova, liquore (rum, brandy o whisky), noce moscata, il nome di questa bevanda deriva dall’uovo, egg, che è presente e dal liquore che rende la bevanda forte. Nog in antico inglese indica una birra alcolica bella strong.

Latte ai semi di papavero


Latte ai semi di papavero, bevanda tipica lituana
È una bevanda che rientra nei 12 piatti della cena della vigilia di Natale

Consiste nell’ottenere un latte dai semi di papavero

Grazie Cristina Capitan ovvio










What?! 

Ebbene si, metti in ammollo, frulla, pesta, mescola, filtra.

Repeat like there’s no Tomorrow, o fino a quando non si ottiene un latte che sarà addolcito con miele.

Coquito


Per tornare su lidi più conosciuti e tropicali, vi porto il Coquito. L’eggnog a base di cocco di Puerto Rrrico

Vamos a hacerlo en una playa en Puerto Rico ... el coquito! Que pensaron ustedes....
Coquito

Latte di cocco, latte condensato, vaniglia, rum e cannella sono gli ingredienti principali. 
Numerose sono le varianti che si possono ottenere solo aggiungendo altre spezie.

Irish Coffee


Direi che potremmo finire con il good old Irish coffee

Tipo caffè e ammazza caffè assieme. Prendi uno riassumi due. 

Caffè, whiskey e panna montata con lo shaker sono gli ingredienti. 

Nato per riscaldare i passeggeri dei trans-atlantici, oggi riscalda lo spirito delle feste natalizie.

Irish Coffee

Se tra queste bevande non avete trovato nulla che vi solletica l'ugola, non temete.


Le varianti del vin brulè sono infinite, a partire dal tipo di vino usato e dalle spezie. 

Come pure le varianti dell’eggnog non sono poche. 

Paese che vai, usanza che trovi. 

L’idea di base è sempre quella, fai merenda con …. No stavamo parlando di bevande di natale!

Sperando di avervi tenuto compagnia anche in questa domenica, skol


e buona vita!



Nessun commento:

Posta un commento