domenica 28 febbraio 2016

Lo sapevi che... il grasso

Lo sapevi che il grasso... fornisce energia, può essere bianco o bruno, occupa più spazio dei muscoli... e....?


Hey guys!

Oggi siamo qui per scoprire qualcosa di più interessante e pratico sui grassi o lipidi, come vi avevo promesso qui, ricordate? Lo so, è passato tempo, ma ho dovuto raccogliere un po’ di materiale, e vedrete cosa vi ho trovato!

Siete pronti a fare delle scoperte very interesting sul grasso? Let’s go!


Da sempre il consumo di grasso è stato associato a malattie cardiache, cardiovascolari, colesterolo elevato, obesità e chi più ne ha più ne metta. 

Solo di recente sono stati fatti studi più approfonditi su questo macronutriente e sono stati scoperti dei benefici

L’avreste mai detto? 

Il tutto dipende, OVVIAMENTE, da tipo di grasso consumato e dalle quantità

Questo per dire che non dovete andare a farvi un senza pudore e continuare a leggere il post. 


Non ditemi che non avete mai visto La vita secondo Jim, la serie tv in cui Jim e suo cognato Andy guardano la tv mangiando un panetto di burro infilato in uno stecco e immerso nello zucchero. Ecco, quello è un senza pudore!

Senza Pudore - La vita secondo Jim

Lo sapevi che….



Il cervello è fatto per quasi il 60% da grasso.


Quindi per funzionare e farci ragionare, il cervello ha bisogno di grasso. Nonostante sia piccolo paragonato rispetto al resto del corpo, il cervello consuma quasi il 20% dell’energia giornaliera. 

Il cervello non necessita solo degli acidi grassi essenziali che abbiamo scoperto essere…. Esatto, omega 3 e 6, ma anche di acidi grassi saturi. 
Questo perché alcune vitamine come A,D,E, e K sono liposolubili, quindi per essere assorbite dal nostro corpo hanno bisogno del grasso. Queste vitamine sono essenziali per il nostro cervello e per gli altri organi. 

Sembra che gli acidi grassi omega acuiscano le capacità cognitive e migliorino l’umore. Quindi, avete le scatole girate? Fatevi uno shot di olio di pesce e sarete come nuovi!
Pesce - Grassi Omega?!


I polmoni sono rivestiti da una membrana fatta di acidi grassi saturi. 


Se questa membrana dovesse danneggiarsi, si comprometterebbe il corretto funzionamento dei polmoni.  Alcuni studi stanno cercando di collegare la composizione di questa, membrana con malattie quali l’asma.


I grassi saturi aiutano il corretto funzionamento dei globuli bianchi.

I globuli bianchi sono essenziali nel riconoscere e combattere agenti esterni quali parassiti, virus e funghi. Quindi a quanto pare, il grasso aiuta a migliorare l’efficienza del nostro sistema immunitario.

La membrana cellulare è composta da lipidi 

Come sappiamo la membrana cellulare permette alla cellula di essere ben isolata da tutto quello che la circonda. Dato che noi siamo interamente fatti da cellule e la pelle è la nostra principale protezione, se le cellule non sono ben oliate risultano secche e fragili, e quindi è più probabile che si creino delle aperture che fanno entrare sostanze dannose.

Il grasso fornisce 9 kcal per grammo.

Fornisce molta più energia di carboidrati e proteine. In questo caso può essere utile consumare alimenti grassi a chi conduce una dieta restrittiva ( vegana o vegetariana) per raggiungere il fabbisogno calorico. Inoltre, i grassi, ci fanno sentire sazi più a lungo.  

Il grasso è la principale riserva di energia.

Ergo abbiamo bisogno di grasso per sopravvivere. 
A riprova di questa sua vitale importanza, un simpatico personaggio che si chiama come una razza bovina, Angus Barbieri, nel 1965 in Scozia, ha deciso di digiunare per 382 giorni.

Per ben un anno e 17 giorni! 

Consumava solo acqua, te, caffè e prendeva delle vitamine per rimanere vivo. Ha perso 133 kg, arrivando a pesare 80 kg. Evidentemente ha cominciato che era obeso e possedeva una dispensa energetica ben rifornita! 

Questo non è assolutamente salutare.

Angus andava di corpo circa ogni 40 giorni. Come è possibile se non mangiava nulla? Perché le cellule del nostro corpo sono in continua crescita quelle che muoiono vengono espulse con le feci.


Nel nostro corpo ci sono dai 30 a 50 miliardi di cellule adipose se si è in salute. 

Salgono a 60 o 100 miliardi se si è obesi.

La quantità di cellule adipose nel nostro corpo aumenta durante l’infanzia e la pubertà per poi assestarsi. 

Come è possibile che però continuiamo ad ingrassare? Molto probabilmente perché le cellule adipose che abbiamo nel nostro corpo aumentano di volume! E mica di poco. Possono espandersi fino a 1000 volte la loro dimensione originale. Quindi, fin prova contraria, se perdiamo peso e perdiamo tessuto adiposo, stiamo diminuendo il volume della cellule adipose. 

Quando ci ritroviamo a dire che andiamo in palestra per distruggere del grasso…. Forse dovremmo dire "andiamo a ridurre le cellule adipose".... ma non ha lo stesso impatto.

Dato che il numero di cellule adipose cresce e poi si stabilizza, e a cambiare sono dimensione e volume, l’unico modo per diminuire il numero di queste cellule è solo ed esclusivamente attraverso la chirurgia estetica e quindi la liposuzione.

Il grasso può essere bianco/giallo o bruno. 


Ve lo avevo già accennato giusto? Questo perchè il grasso bruno contiene molti più mitocondri del grasso bianco. 

I mitocondri sono gli organuli che permettono la respirazione cellulare e quindi permettono di consumare l’altro grasso per ricavare energia. 

Questo grasso bruno è presente soprattutto negli animali che vanno in letargo e meno negli esseri umani.  

Nell’uomo questo tipo di grasso si trova nella parte delle spalle e del petto, al contrario di quello bianco che si trova nella pancia e nelle gambe

La principale funzione del grasso bruno è quella di produrre calore in risposta alle basse temperature.
Grasso bianco e bruno a confronto
A proposito di questo, vi invito a vedere questo video TEDx, intitolato "Losing weight the cool way" in cui si parla di grasso bruno e di come usarlo a nostro vantaggio...per DIMAGRIRE!



I bambini piccoli hanno molto più grasso bruno perché non rabbrividiscono e hanno questo particolare impianto termico che li tiene belli caldi. 

Il grasso ha un volume di molto superiore a quello dei muscoli. 


Quindi due persone con lo stesso peso ma diversa % di grasso nel corpo appaiono diverse. La persona con più grassi occuperà più spazio, ovvero apparirà più in carne, nonostante abbia lo stesso peso di quella magra.

Il grasso digerito viene distribuito nel corpo

Quando il grasso viene digerito ed assorbito, una parte viene accumulata attorno agli organi interni addominali, e una parte viene portata nel resto del corpo come fonte energetica.

Il grasso alimentare negli animali:

Lo strutto nel suino è il grasso periviscerale.

Ha una consistenza oleosa grazie alla presenza di acidi grassi insaturi ed è giallino. Questo grasso si deposita direttamente dopo l’assorbimento nell’intestino. 

Il lardo, invece, è il grasso sottocutaneo del suino e viene utilizzato negli insaccati. 

Questo tipo di grasso è bianco e solido perché formato da grassi saturi. Questo grasso si forma dopo che le molecole di grasso assorbite nell’intestino passano nel fegato dove vengono saturate e quindi cambiano consistenza.

Il grasso degli animali monogastrici (cavallo, asino, uomo, pollo) è giallino, oleoso, contiene beta carotene. 

Il grasso di poligastrici (bovini e ruminanti) è bianco e solido perché formato da acidi grassi saturi che vengono resi tali nel rumine durante il processo digestivo. 

Nei suini, invece, il grasso non dipende dal tipo di grasso consumato con l’alimentazione, ma viene prodotto a partire dai cereali che mangia durante la fase di ingrasso.

Avreste mai detto che il grasso ha tutte queste caratteristiche?? Io no di certo. 

Spero che questa lettura sia stata piacevole e curiosa anche per voi
.
È giunto il momento di salutarvi e augurarvi un buon week-end! E fino alla prossima settima fate una buona vita!


Nessun commento:

Posta un commento